News

Gonzalo e Pino, tre interviste al pianista cubano

 

Gonzalo Rubalcaba  Mascalzone Latino Pomigliano Jazz in Campania 21 Parco Pubblico

Gonzalo Rubalcaba
Mascalzone Latino
Pomigliano Jazz in Campania 21
Parco Pubblico

E’ stato forse il concerto che più di tutti ha entusiasmato il pubblico della XXVI edizione del Pomigliano Jazz in Campania, non fosse altro per l’omaggio al grande Pino Daniele che Gonzalo Rubalcaba ha voluto regalare alla Campania.

Ecco tre interviste al grande pianista cubano che spiegano l’approccio al concerto “Mascalzone latino”, realizzato con il supporto di una super band composta da Maria Pia De Vito; Aymée Nuviola; Daniele Sepe; Aldo Vigorito; Giovanni Imparato e Claudio Romano.

QUI LE FOTO DEL LIVE

“Conosco bene la musica di Pino Daniele, anche se direttamente non ho mai avuto l’occasione di incontrato” dice a Enzo Gentile de il Mattino, confessando di averlo ascoltato a Cuba dove per altro Daniele ha suonato.

A Ilaria Urbani, sulle pagine de la Repubblica, ha spiegato in che modo è intervenuto sui pezzi, dicendo: “Non c’è molto da riadattare: le canzoni di Pino hanno una personalità molto definita, forte. C’è sempre uno stile, una storia, è difficile e pericoloso cercare di cambiarle. Forse ho manipolato un po’ alcuni aspetti armonici”.

Infine, “Il suo modo di suonare e cantare era differente. Un mondo a parte. Pino è un artista enorme” ha invece confessato a Carmine Aymone del Corriere del Mezzogiorno.

Share Button