News

Loueke rilegge Hancock: la sua musica è un dono

FOTO_NEWS05

«Ho deciso di lavorare sulla Musica di Herbie Hancock perché il suo approccio alla musica e alla vita è unico. La sua musica è ricca di melodia, armonica, ritmo. E’ un artista  la cui musica porta con se un messaggio di pace e amore. Ho suonato con Herbie per più di un decennio e ogni notte sul palco rimango colpito dal modo in cui suona e dalla sua musicalità».

Così Lionel Loueke che domenica 6 settembre sarà sul Cratere del Vesuvio – dividendo il palco con Daniele Sepe – in un concerto al tramonto molto particolare, senza pubblico ma trasmesso solo in streaming. Il suo ultimo lavoro discografico, “HH” (Edition Records), in uscita il prossimo 16 ottobre, è interamente dedicato al grande pianista di Chicago e contiene composizioni famose (“Cantaloupe Island”, “Watermelon Man”, “Rock It”) ma anche qualche perla dimenticata. 

E’ stato difficile scegliere i pezzi da suonare?
Sì e no, devo dire. No perché ha scritte così tanta bella musica e la lista tra cui scegliere è davvero lunga. Sì perché è stata una sfida suonare un progetto di chitarra solo con le musiche di Herbie sapendo che avrei dovuto pensare profondamente sulla scelta dei brani per essere in grado di trasmettere il meglio di me stesso. Credimi, non ho scelto le più semplici.

Hai suonato con Hancock per molti anni, qual è la principale caratteristica della sua musica?
La sua musica è permeata da grande una grande sensibilità oltre, ovviamente, che dal suo immenso talento. Le sue note hanno il potere di stabilire un dialogo costante con chi ascolta, una alchimia unica.

Il jazz, tra i generi musicali, è quello più aperto alle contaminazioni. Oggi il jazz come riesce ad essere moderno?
La musica jazz ha da sempre seguito l’evoluzione della società. Il suo ritmo, i colori, gli umori. Oggi seguiamo le stesse “regole” senza escludere la tradizione. Ci sono musicisti più tradizionali e altri più moderni e ognuno a modo suo sperimenta guardando avanti.

La musica jazz è stata anche un forte strumento di emancipazione, soprattutto nell’America degli anni Cinquanta e Sessanta. Oggi l’arte può essere ancora uno strumento contro le discriminazioni e come può farlo?
Credo sia esattamente la cosa che dicevo prima. Alcuni musicisti aderiscono al “Black Lives Matter” come Esperanza Spalding o Robert Glasper. “Black Lives Matter”. Ma è anche un momento difficile per l’impatto che il Covid 19 ha avuto sul mondo e sulla musica jazz. Ecco, io mi attendo che questi due temi stimoleranno molto in musicisti nei prossimi mesi.


ENGLISH VERSION

Why a work on Herbie Hancock?
I decided to work on Herbie Hancock’s music because his approach to music and life is one of a kind. His music is rich melodically, harmonically and rhythmically and also he’s a peace maker with a strong message of love and peace. I have been playing with Herbie for more than a decade and every night on stage, I am amazed with his playing and his musicality.

Was it difficult to select the tracks to play?
Yes and no I have to say.  No because he wrote so many beautiful tunes and the list is long to chose from.
Yes because it was a challenge to play a solo guitar project with Herbie’s tunes knowing that I will have to think deeply on the choice of tunes to be able to deliver the best of myself. Trust me I didn’t choose the easiest.  

You have played with Herbie Hancock for many years, what is the main characteristic of his music?
Hi music is characterized by the amount of his heart thru the music, his sensibility and of course his unique talent and the power he has to communicate with another human being.

Among the different kinds of music, Jazz is the most open to contamination. How can the Jazz still be modern today?
Jazz music from the early days to today, has followed the evolution of the society. We are experimenting the same movement in our time. This doesn’t exclude the traditional part of this music. So we do have some more traditional players and some more modern players.

The Jazz has been a powerful tool of emancipation, specially in the America of the 50s and 60s. Today, Can the art still be a tool against the discrimination and how?
I think this is exactly part of my description earlier. So some musicians are in the movement of today for example Esperanza Spalding or Robert Glasper. “Black Lives Matter” is one of the main influence today and you can tell already on social media the amount of creation that was involved by this slogan. We also have, for the same reason, the impact of the Covid-19 on the world and on Jazz musicians. I truly believe we will have more records focusing on these two topics after the pandemic.

FORMAZIONE
Lionel Loueke (voce e chitarra)
Daniele Sepe (sassofoni)

domenica 6 settembre, concerto al tramonto – SOLO IN LIVE STREAMING
Vesuvio, Cratere del Vesuvio

Info ed evento Facebook

argomenti correlati:

Loueke, le foto del concerto del 2018 con l’Aziza quartet
Loueke, le foto del concerto del 2016 con il Jeff Ballard trio
Loueke e Sepe, live streaming al Vesuvio
Il concerto al Vesuvio trasmesso solo in streaming
La chitarra di Loueke apre al Vesuvio e incontra Sepe
Daniele Sepe
Share Button