News

PJ ON AIR, ecco la seconda parte della rassegna

PJ ON AIR, ecco la seconda parte della rassegna

Foto news 690x290_Tavola disegno 1

Dopo il successo dei live della prima parte di Pomigliano Jazz ON AIR, la rassegna pensata dal direttore artistico Onofrio Piccolo e in collaborazione con l’Ente Parco Naziona del Vesuvio e JIP –  Jazz Italian Platform, nella quale è stato proposto un programma di cinque concerti “at home” e la proiezione del videodocumentario Vesuvius Jazz, siamo pronti a ripartire, sempre sulla pagina Facebook di Pomigliano Jazz, con una seconda parte  (dal 16 al 31 maggio).

Due concerti “casalinghi”, due sezioni video dedicate alla storia del festival e un viaggio nell’ONJ Orchestra Napoletana di Jazz, tra jazz e tradizione, con video e testimonianze (sabato 30 maggio ore 20). In questa seconda parte si recupera il concerto del pianista Francesco D’Errico (sabato 16 maggio ore 20) e si aggiunge “Vesuviana” con il duo Marco Zurzolo e Davide Costagliola.

STORIE DI JAZZ (a cura di Carlo Pecoraro)

La musica di ITINERA, l’etichetta discografica di Pomigliano Jazz, accompagna lo sguardo di fotografi, artisti, grafici e giornalisti. Un viaggio, in piccoli video (dal 16 al 23 maggio), nelle diverse edizioni del festival fatto di scatti, segni, tratti, colori: emozioni.

Aprirà questo viaggio il fotografo Pino Miraglia e i suoi scatti saranno accompagnati da “Condor” tratto da “Lunare” disco del trio Piccinno-Vigorito-La Pusata (ITINERA 2005). Seguiranno le immagini del fotografo Silvano Caiazzo accompagnate dalle note di “Orme di Mandorle” (Zurzolo-Villani-Brugnano-Imparato da “Chiamate Napoli 081” ITINERA 2012). Poi sarà la volta del fotografo Pasquale Toscano Bosk, i cui scatti avranno come colonna sonora le note di “When She Leaves” (Giotto-Nastro-Cohen-Gatto da “Sea Inside” ITINERA 2007). Poi una donna, la fotografa Titti Fabozzi le cui immagini avranno come sottofondo la traccia “Studio N°1” (Urciuolo-Smith da “La Danza di Uaio il pesce” ITINERA 2001). Poi seguono gli scatti di Vincenzo Di Monda ai quali si abbina il brano “OM” (Mitchell-Zurzolo-Tedesco-Vigorito-Don Moye da “Samsara” ITINERA 2005). Le pitture di Salvatore Ravo invece saranno le uniche che saranno accompagnate dalla musica che ha ispirato il suo ultimo libro “Suono del tempo/Sound of time” (prodotto dalla Fondazione Pomigliano Jazz e edito da Edizioni Martin Eden), quella del pianista e compositore Arturo Annecchino (“Altalena. 37” il nome del brano).  Poi ancora le immagini del giornalista e critico musicale Carlo Pecoraro che saranno accompagnate dal brano “Per Mario Silla”  (Trio di Salerno da “Luna Nuova” ITINERA 2009). Chiude questo viaggio di emozioni il grafico Michele D’Uva il cui segno, che da anni caratterizza le grafiche del Pomigliano Jazz e dell’etichetta Itinera, avrà come colonna sonora “Dea” (Sorrentino-Coppola-Rea da “Secret Love” ITINERA 2016).

STORIE DI IERI (a cura di Giovanni Pacchiano)

Luoghi e emozioni. Una viaggio attraverso gli anni e un percorso che va dalla pianura fino alla montagna. Dai live oceanici al parco pubblico di Pomigliano d’Arco all’intimità dei concerti sul gran conto del Vesuvio. Un viaggio, in piccoli video (dal 24 al 31 maggio), nelle diverse edizioni del festival fatto di immagini suggestive e emozioni per raccontare di incontri con grandi interpreti della musica jazz e i luoghi del festival, scenari della grande bellezza della nostra terra.

Share Button