News

VILLA DI AUGUSTO DI SOMMA VESUVIANA

Negli anni ’30 del secolo scorso, in località Starza della Regina a Somma Vesuviana, furono casualmente riportate alla luce le mura di un imponente edificio risalente alla prima età imperiale e abitato fino al 492 d.c., anno in cui fu sommerso da un’eruzione del Vesuvio. Alcuni studiosi hanno ipotizzato che fossero i resti della villa dove l’Imperatore Augusto trascorse gli ultimi giorni della sua vita, il luogo “apud urbem Nolam” dove, secondo il racconto di Tacito negli Annales, Tiberio si recò per omaggiare la salma del suo grande predecessore. Per rispondere a questo e ad altri interrogativi, dal 2002 gli archeologi dell’Università di Tokio, coadiuvati dai loro colleghi dell’Istituto Suor Orsola Benincasa, hanno avviato una campagna di scavi che dovrebbe far riemergere tutti i 9000 metri quadrati della villa.

Oggi è possibile visitare un ambiente monumentale, con colonnato e pareti decorate con nicchie. Si tratta di un esteso complesso residenziale, assai strutturato, che in una delle ultime fasi di vita venne probabilmente utilizzato per la produzione agricola. L’edificio venne definitivamente sepolto dall’eruzione vesuviana del 472 d.C. Quello che è stato riportato alla luce finora rivaleggia per interesse archeologico e bellezza con i più importanti ritrovamenti ad esso coevi: bassorilievi, stucchi policromi, absidi affrescati, colonne monolitiche sormontate da capitelli corinzi e alcune straordinarie sculture, tra cui una donna con peplos e soprattutto quella raffigurante Dioniso con il capo coronato d’edera che regge tra le braccia una pantera nera, opera che ha già fatto il giro del mondo.

Il sito archeologico di Starza della Regina è recentemente entrato nel novero dei beni nazionali di interesse archeologico, affiancando un altro sito di Somma Vesuviana, Santa Maria del Pozzo, complesso monumentale quattrocentesco costruito su due livelli inferiori che risalgono l’uno all’epoca romana e l’altro al dominio aragonese.
Somma Vesuviana è uno dei centri piú interessanti dell’intera area vesuviana. Sia il centro storico che il territorio circostante mantengono l’aspetto di un tempo. Il Casamale è il suo quartiere piú antico: circondato ancora dalle mura aragonesi, vi si trovano i ruderi del castello, la fastosa Collegiata di Santa Maria Maggiore e la Chiesa di San Domenico. Piú in basso dell’abitato si trova la quattrocentesca Chiesa di Santa Maria del Pozzo e il vicino Museo della vita contadina, che raccoglie 3200 oggetti di uso quotidiano e circa 3000 fotografie sull’agricoltura della Campania.

Guarda lo speciale di Superquark


Indicazioni Stradali per raggiungere il sito archeologico della Villa Augustea di Somma Vesuviana (località Starza della Regina)


Da Nord (provenienza Roma) a Via Starza Regina , Somma Vesuviana (NA)

Da Sud (provenienza Salerno) a Via Starza Regina , Somma Vesuviana (NA)

 

Share Button